jump to navigation

MICROCREDITO 29 gennaio 2007

Posted by tom in STRUMENTI.
add a comment

L’esperienza della Banca Grameen mostra che lo sviluppo di programmi di microcredito richiede la formazione di reti orizzontali di relazioni fiduciarie presso i beneficiari dei prestiti, cui spesso viene richiesta la formazione di piccole associazioni locali per l’amministrazione del programma, e la creazione di connessioni stabili ed efficienti tra tali reti e livelli più elevati di gestione, coordinamento e controllo. Sitografia di SocialCapitalGateway.

UNIVeRSITA’ CATTOLICA DEL SACRO CUORE.. E FORSE IL CERCHIO SI STRINGE 19 gennaio 2007

Posted by ilduca00 in SATIRA.
add a comment

Chi sarà mai quell’uomo lì che tiene questo facinoroso cartello nel mentre che contesta Prodi?

Ipotesi 1: L’infiltrato

L’infiltrato ha deciso che oggi fa politica, ma da vecchio sessantottino sa solo partecipare con l’eccesso. (altro…)

REBUILDING CAMBODIA 19 gennaio 2007

Posted by tom in STRUMENTI.
add a comment

Il processo di ricostruzione in Cambogia (Germania, Ministero per la cooperazione economica e lo sfiluppo, November 2006)

KOSOVO: IL TALISMANO DELL’INDIPENDENZA 16 gennaio 2007

Posted by francescostaro in DIRITTI E SOCIETA' CIVILE.
add a comment

Una buona strategia di uscita per il “circo umanitario” di stanza in Kosovo. Sembra essere questo il compito più difficile per le organizzazioni internazionali e non governative che continuano a lavorare nella più contrastata regione balcanica. (altro…)

MULTINAZIONALI ED ELEZIONI 11 gennaio 2007

Posted by tom in STRUMENTI.
add a comment

Studio sul finanziamento alle campagne elttorali da parte di alcune multinazionali americane in cambio di sgravi fiscali (2001). Link tratto da Stiglitz, “La Globalizzazione che funziona”, Einaudi, 2006.

GLOBALIZZAZIONE PERICOLOSA 11 gennaio 2007

Posted by tom in DIRITTI E SOCIETA' CIVILE.
add a comment

Le corporation s’impadroniscono del diritto internazionale

Le multinazionali hanno capito di poter influire sui trattati internazionali meglio che sulle politiche governative. La dimostrazione, segnalata da Stiglitz nel suo ultimo libro “La globalizzazione che funziona”, Einaudi 2006, è nascosta tra le righe del trattato di libero commercio del Nord America. Il NAFTA contiene infatti alcune norme radicali e sperimentali. Fra queste la sbalorditiva regolamentazione degli investimenti stranieri del Capitolo 11. (altro…)

TRANSPARENCY 5 gennaio 2007

Posted by tom in STRUMENTI.
add a comment

Le nuove frontiere della lotta alla corruzione.

Uno degli aspetti caratteristici della corruzione è la sua difficile quantificabilità. Soprattutto nel lungo termine il suo impatto è infatti disperso nei più diversi ambiti della società (sociale, politico, ambientale, ecc..). Misurarla nelle transazioni internazionali sembrava un compito impossibile. Tuttavia, Transparency, un network internazionale fondato nel 1993 a Berlino, si è distinto per la creazione di alcuni strumenti di analisi davvero innovativi. (altro…)

AFRICA AT THE BOILING POINT 5 gennaio 2007

Posted by tom in STRUMENTI.
2 comments

Africa

La cartina qui a fianco (fonte Wilderness Pubblications) rappresenta i conflitti e delle influenze geopolitiche e militari in Africa nel 2005.

Le aree in rosso indicano Paesi con guerriglia interna o guerre civili in corso mentre le aree tratteggiate in viola sono Stati in cui è appena avvenuto un colpo di stato o è atteso.

Infine, le bandierine rappresentano gli investimenti di potenze straniere e particolare rilevanza è data alle concessioni petrolifere.

DARFUR, UNA CRISI GLOBALE 5 gennaio 2007

Posted by tom in POLITICA E COOPERAZIONE.
add a comment

Il Sahel a sud della Libia e dell’Egitto è oggi geopoliticamente spaccato in due. Da un lato il Sudan, che esporta 500.000 barili di greggio al giorno, e il suo oleodotto (finanziato dai cinesi) che lo collega la Mar Rosso. Dall’altro il Chad con l’oleodotto, finanziato dalla Banca mondiale, che arriva, attraverso il Cameroon, fino al golfo di Guinea e da lì agli USA e all’Europa. In mezzo, nella terra di nessuno tra le zone di influenza Asiatica e Occidentale, il Darfur sudanese e la parte più a Est del Chad sono sconvolte dalla guerra civile, che le potenze mondiali hanno buon gioco a fomentare per impedire ogni stabilità, e quindi ogni assegnazione definitiva all’una o all’altra sfera di influenza. (altro…)